Breaking News ANC Venerdì 7 Giugno 2019

//Breaking News ANC Venerdì 7 Giugno 2019

Breaking News ANC Venerdì 7 Giugno 2019

AGEVOLAZIONI | AGEVOLAZIONI FISCALI

Imprese localizzate nella zona franca urbana del Centro Italia colpite dal sisma – Agevolazioni – Modalità e termini di presentazione delle istanza (circ. Min. Sviluppo economico 6.6.2019 n. 243317)

Con la circ. 6.6.2019 n. 243317, il Ministero dello Sviluppo economico ha disciplinato le modalità e i termini di presentazione delle istanze di accesso alle agevolazioni (esenzioni fiscali e contributive) in favore delle imprese e dei titolari di reddito di lavoro autonomo localizzati nella zona franca urbana istituita ai sensi dell’art. 46 del DL 50/2017 nei Comuni delle Regioni Lazio, Umbria, Marche e Abruzzo colpiti dagli eventi sismici che si sono susseguiti a far data dal 24.8.2016.
Le nuove disposizioni si sono rese necessarie a seguito delle modifiche introdotte dall’art. 1 co. 759 della L. 145/2018, che ha prorogato l’agevolazione al 2019 e al 2020.… CONTINUA»

Dottrina Il Quotidiano del Commercialista del 7.6.2019 – “Domande di imprese e autonomi per le agevolazioni ZFU sisma Centro Italia dal 18 giugno” – Redazione  


AGEVOLAZIONI | AGEVOLAZIONI FISCALI | CREDITO D’IMPOSTA PER INVESTIMENTI IN ATTIVITÀ DI RICERCA E SVILUPPO

Attività di ricerca svolta dall’amministratore unico – Compensi agevolabili – Condizioni (risposta interpello Agenzia delle Entrate 6.6.2019 n. 182)

L’Agenzia Entrate, nella risposta interpello 6.6.2019 n. 182, ha affermato, riprendendo i chiarimenti forniti in passato, che i costi sostenuti per l’attività di ricerca svolta dall’amministratore unico non dipendente possono rientrare nell’ambito del credito d’imposta ricerca e sviluppo ex art. 3 del DL 145/2013. Resta inteso che:
– l’attività svolta deve essere adeguatamente comprovata;
– il compenso è agevolabile solo per la parte che remunera l’attività di ricerca effettivamente svolta dall’amministratore. … CONTINUA»
Dottrina Il Quotidiano del Commercialista del 7.6.2019 – “Bonus anche per le attività di ricerca svolte dall’amministratore unico” – Redazione  Livello di importanza 2 

Dottrina Il Sole – 24 Ore del 7.6.2019, p. 23 – “Bonus R&S per l’attività svolta dall’amministratore” – Longo


ATTIVITÀ FINANZIARIE | ANTIRICICLAGGIO

Gestione del contante (provv. Banca d’Italia 5.6.2019)
Il provvedimento 5.6.2019 della Banca d’Italia reca le nuove disposizioni per lo svolgimento dell’attività di gestione del contante.

Per “attività di gestione del contante” si intendono le attività volte a preservare l’integrità e lo stato di conservazione delle banconote mediante:
– l’individuazione di quelle sospette di falsità, con l’accertamento delle caratteristiche distintive e di sicurezza (controlli di autenticità);
– la verifica di quelle che, per il loro stato di conservazione, sono idonee a essere reimmesse in circolazione sia in operazioni di sportello sia con l’alimentazione di dispositivi automatici di distribuzione del contante.… CONTINUA»

Dottrina Il Quotidiano del Commercialista del 7.6.2019 – “Nuova disciplina per i gestori del contante” – Meoli  


ATTIVITÀ FINANZIARIE | ANTIRICICLAGGIO | PROFESSIONISTI

Adeguata verifica semplificata della clientela – Linee Guida del CNDCEC

L’adeguata verifica semplificata trova applicazione nei casi in cui il rischio effettivo di riciclaggio e di finanziamento al terrorismo risulta essere “poco significativo” oppure “non significativo”.
Come specificato nelle Linee guida del CNDCEC, ai fini dell’applicazione di misure semplificate, il professionista tiene conto di indici di basso rischio, connessi:
– alla tipologia di clientela;
– alle tipologie di prodotti, servizi, operazioni o canali di distribuzione;
– alle aree geografiche.… CONTINUA»

Dottrina Il Quotidiano del Commercialista del 7.6.2019 – “Adeguata verifica semplificata con basso rischio di riciclaggio” – De Rosa 


ENTI LOCALI | REVISIONE DEI CONTI NEGLI ENTI LOCALI

Principi di vigilanza e controllo dell’organo di revisione degli enti locali (documento CNDCEC giugno 2019)

Il CNDCEC e la FNC hanno reso disponibile la versione aggiornata dei “Principi di vigilanza e controllo dell’organo di revisione degli enti locali”.
Il documento contiene un focus particolare sui controlli che l’Organo di revisione deve effettuare nei confronti degli organismi partecipati e tiene conto della disciplina del DLgs. 175/2016 e del nuovo principio sui controlli sul bilancio consolidato di cui all’art. 239 co. 1 lett. d-bis del TUEL.
Nei nuovi principi viene sottolineato come una adeguata programmazione e pianificazione delle attività e delle fasi di revisione sia fondamentale al fine di ridurre il “rischio” di revisione, ovvero il rischio che, a seguito di controlli e verifiche che non hanno consentito di rilevare irregolarità, il bilancio rispetti comunque il principio di veridicità e il rendiconto venga giudicato corretto sebbene non rappresentativo della realtà.… CONTINUA»

Dottrina Il Quotidiano del Commercialista del 7.6.2019 – “Aggiornati i principi di vigilanza dei revisori degli enti locali” – De Rosa  


FISCALE | ACCERTAMENTO | RITENUTE ALLA FONTE | DIVIDENDI

Utili derivanti dal possesso di partecipazioni qualificate e percepiti da persone fisiche non imprenditori – Delibere adottate fino al 31.12.2017 – Regime applicabile (ris. Agenzia delle Entrate 6.6.2019 n. 56)

Per i dividendi distribuiti dal 2018, la L. 205/2017 ha equiparato la tassazione degli utili qualificati a quella degli utili non qualificati, prevedendo l’applicazione generalizzata della ritenuta a titolo di imposta del 26%.
È però prevista un’apposita disciplina transitoria per cui, per le distribuzioni di utili derivanti da partecipazioni qualificate deliberate dall’1.1.2018 al 31.12.2022 e formatesi con utili prodotti sino all’esercizio in corso al 31.12.2017, continuano ad applicarsi le disposizioni del DM 26.5.2017.… CONTINUA»

Dottrina Il Quotidiano del Commercialista del 7.6.2019 – “Distribuzioni di utili di natura qualificata deliberate fino al 31 dicembre 2017 con le vecchie regole” – Redazione  Livello di importanza 2 
Dottrina Il Sole – 24 Ore del 7.6.2019, p. 23 – “L’utile 2017 con le regole del vecchio regime” – Redaz.


FISCALE | DEFINIZIONE DEI RAPPORTI D’IMPOSTA | CONDONI E SANATORIE | CONDONI E SANATORIE EX DL 119/2018 | DEFINIZIONE DELLE LITI PENDENTI

Deposito della domanda di definizione e del modello F24 – Termine del 10.6.2019

I contribuenti che hanno processi pendenti in qualsiasi grado e che hanno presentato domanda di definizione entro il 31.5.2019 devono, entro il 10.6.2019, depositare presso la segreteria del giudice sia la domanda di definizione sia il modello F24 di pagamento di tutte le somme o della prima rata.
Così facendo, il processo rimane sospeso sino al 31.12.2020.
Se pendono i termini di impugnazione della sentenza o di riassunzione in rinvio, non va effettuato alcun deposito.… CONTINUA»

Dottrina Il Sole – 24 Ore del 7.6.2019, p. 25 – “Chiusura liti notificata in commissione tributaria” – Ambrosi 


FISCALE | DEFINIZIONE DEI RAPPORTI D’IMPOSTA | ISTITUTI A REGIME | ACCERTAMENTO CON ADESIONE A REGIME

Sospensione dei 90 giorni del termine per il ricorso – Termini per acquiescenza e definizione agevolata – Sospensione feriale dei termini

Nonostante l’art. 7-quater co. 18 del DL 193/2016 sancisca il contrario, recente giurisprudenza ha stabilito che, per le situazioni pregresse, non ci può essere cumulo tra sospensione dei 90 giorni del termine per il ricorso derivante dall’istanza di adesione e sospensione dei termini processuali (Cass. 15.3.2019 n. 7386).
Invece, dovrebbe essere pacifica l’applicabilità della sospensione dei termini processuali per l’acquiescenza e la definizione agevolata delle sole sanzioni (Cass. 21.2.201… CONTINUA»

Dottrina Il Quotidiano del Commercialista del 7.6.2019 – “Continua a essere negato il cumulo tra adesione e sospensione feriale” – Cissello  Livello di importanza 3


FISCALE | DOGANE | PRINCIPI GENERALI | ORIGINE DELLE MERCI

Certificato di origine – Form A – Procedura cooperativa – Necessità – Esclusione (Cass. 3.5.2019 n. 11632)

Qualora dalla relazione dell’OLAF suffragata dalle prove supplementari fornite dall’Autorità doganale emerga la falsità del certificato di origine Form A prodotto al fine di beneficiare dell’aliquota daziaria ridotta, Cass. 3.5.2019 n. 11632 ha sancito che è legittimo il recupero a posteriori dei maggiori dazi, in quanto:
– non può essere riconosciuto il legittimo affidamento del debitore;
– non è necessario il ricorso alla procedura di cooperazione interstatuale.
Il certificato di origine non è precostituito a garanzia della pubblica fede; pertanto, non è necessario avvalersi di procedure formali per superarne le … CONTINUA»

Dottrina Il Quotidiano del Commercialista del 7.6.2019 – “Recupero dei dazi anche se non è stata attivata la procedura di cooperazione” – Ugolini 


FISCALE | IMPOSTE DIRETTE | IRES

Addizionale IRES per le imprese che operano nei settori del petrolio e dell’energia (c.d. Robin tax) – Illegittimità costituzionale – Retroattività – Esclusione (Corte Cost. 6.6.2019 n. 140)

Con sentenza 6.6.2019 n. 140, la Corte costituzionale ha confermato che non spetta alcun rimborso per le somme corrisposte fino all’11.2.2015 a titolo di addizionale IRES di cui all’art. 81 co. 16 del DL 112/2008.
Sul punto, si ricorda che la Corte Cost. 11.2.2015 n. 10, nel dichiarare incostituzionale l’addizionale in parola, ha differito gli effetti della declaratoria di incostituzionalità dal 12.2.2015, giorno successivo a quello della pubblicazione della sentenza nella Gazzetta Ufficiale.… CONTINUA»

Dottrina Il Sole – 24 Ore del 7.6.2019, p. 25 – “L’illegittimità della Robin tax non è retroattiva” – Iorio  


FISCALE | IMPOSTE INDIRETTE | ALTRE IMPOSTE INDIRETTE

Accise – Microbirrifici – Riduzione dell’aliquota di accise del 40% – Firma del DM

Il Dipartimento delle Finanze del MEF ha pubblicato in data 6.6.2019, sul proprio sito Internet, il decreto che, in applicazione dell’art. 1 co. 690 della L. 145/2018, disciplina la riduzione del 40% dell’aliquota di accise (attualmente fissata a 2,99 euro per ettolitro e grado-Plato) in favore dei microbirrifici, ossia delle strutture operanti in regime di deposito fiscale la cui produzione annua non superi i 10.000,00 ettolitri.
In particolare, vengono definiti gli adempimenti preventivi per accedere all’agevolazione e vengono introdotte alcune semplificazioni procedurali. … CONTINUA»

Dottrina Il Quotidiano del Commercialista del 7.6.2019 – “Definita la riduzione dell’aliquota delle accise sui microbirrifici” – Redazione  
Dottrina Il Sole – 24 Ore del 7.6.2019, p. 25 – “Microbirrifici, accisa tagliata da luglio” – M. Piz.  


FISCALE | RISCOSSIONE | MODELLO F24 | VERSAMENTI UNIFICATI

Soggetti che applicano gli ISA – Proroga dei versamenti in scadenza all’1.7.2019 – Firma della bozza di DPCM

Il Ministro dell’Economia, Giovanni Tria, avrebbe firmato e trasmesso alla Presidenza del Consiglio, per la necessaria firma del Premier Conte, il DPCM che dispone la proroga dall’1.7.2019 al 22.7.2019 dei versamenti delle imposte derivanti dalla dichiarazione dei redditi per i soggetti che applicano i nuovi ISA, in ragione del ritardo nel rilascio dei software per l’applicazione degli indici di affidabilità fiscale.
Per la stessa ragione, il CNDCEC aveva, invece, chiesto di spostare al 30.9.2019 il pagamento delle imposte, adottando un provvedimento normativo in grado di contemplare la proroga per imposte sui redditi, … CONTINUA»

Dottrina Il Quotidiano del Commercialista del 7.6.2019 – “Proroga dei versamenti al 22 luglio per i contribuenti che applicano gli ISA” – Gallo  
Dottrina Il Sole – 24 Ore del 7.6.2019, p. 23 – “Versamenti, proroga al 22 luglio anche per minimi e forfettari” – Mobili – Parente  
Dottrina Italia Oggi del 7.6.2019, p. 31 – “Tasse, alla cassa il 22 luglio” – Bartelli 


FISCALE | RISCOSSIONE | MODELLO F24 | VERSAMENTI UNIFICATI | ACCONTI

Regime del risparmio amministrato – Imposta sostitutiva sui capital gain – Possibilità di chiedere a rimborso l’eccedenza

In merito alla disciplina del risparmio amministrato, l’art. 2 co. 5 del DL 30.11.2013 n. 133 (conv. L. 5/2014) ha previsto l’obbligo di versare un acconto relativo all’imposta sostitutiva disciplinata dall’art. 6 co. 3 del DLgs. 461/97 entro il 16 dicembre di ciascun anno.
Secondo quanto chiarito dalla ris. Agenzia delle Entrate 12.12.2013 n. 91, lo scomputo dell’acconto può avvenire “esclusivamente” con i versamenti dell’imposta sostitutiva. Inoltre, “l’eventuale eccedenza del versamento effettuato a titolo d’acconto rispetto all’imposta sostitutiva dovuta nell’anno successivo, è scomputabile dal versamento dell’acconto da eseguire nel medesimo periodo”.… CONTINUA»

Dottrina Il Quotidiano del Commercialista del 7.6.2019 – “Eccedenza della sostitutiva assolta in regime amministrato rimborsabile” – Infranca – Semeraro  


FISCALE | TRIBUTI LOCALI | TARSU TIA 2

Natura privatistica – Applicabilità dell’IVA (Cass. 6.6.2019 n. 15390)

Cass. 6.6.2019 n. 15390 ha confermato che la tariffa integrata ambientale (c.d. TIA 2) di cui all’art. 238 del DLgs. 152/2006 ha natura privatistica e pertanto è soggetta a IVA.
Richiamando quanto sancito da Cass. 21.6.2018 n. 16332, la Corte di Cassazione ha osservato, fra l’altro, che:
– la disciplina della TIA 2, a differenza di quella della tariffa di igiene ambientale (c.d. TIA 1), individua il fatto generatore dell’obbligo del pagamento nella produzione di rifiuti e afferma la natura di corrispettivo della citata tariffa;… CONTINUA»

Dottrina Il Quotidiano del Commercialista del 7.6.2019 – “Confermato l’assoggettamento a IVA della TIA 2” – Redazione


IMMOBILI | IVA

Contratto di global service per la gestione e manutenzione di un edificio

Nell’ambito di un contratto di “global service”, la prestazione resa dalla società di gestione nei confronti del committente, comprendente, di solito, interventi di manutenzione ordinaria e altre prestazioni per la gestione degli immobili (es. servizi di pulizia), il cui corrispettivo è pattuito in misura forfetaria, costituisce un’operazione complessa, ma unitaria, soggetta ad IVA secondo le modalità ordinarie e con aliquota del 22% (nonostante alcuni dei servizi, ove singolarmente valorizzati, sarebbero soggetti al reverse charge).… CONTINUA»

Dottrina Il Quotidiano del Commercialista del 7.6.2019 – “Contratto di global service nell’edilizia con aliquota IVA “piena”” – Bonino – Greco  

Informazioni sull'autore

Scrivi un commento