Organo di controllo e del revisore nelle Srl

//Organo di controllo e del revisore nelle Srl

Organo di controllo e del revisore nelle Srl

Importanti novità per le Società a Responsabilità Limitata

Lo scorso 16 marzo è entrata in vigore una nuova norma del CCII (ai sensi dell’art. 389 c. 2 CCII). I cambiamenti riguardano principalmente le tematiche di controllo e revisione. Sono stati ridotti, nello specifico, i parametri di bilancio al cui superamento diviene obbligatoria la nomina dell’organo di controllo o del revisore nelle Srl. Nelle SpA, come noto, il collegio sindacale e l’organo di revisione sono sempre obbligatori.

Le Società a Responsabilità Limitata e le Cooperative di nuova costituzione fondate a partire dal 16/03/2019 (art. 2477 c.c. sostituito dall’art. 379 c. 1 CCII) devono nominare l’organo di controllo o il revisore nei seguenti casi:

  • se la società è tenuta alla redazione del bilancio consolidato;
  • se controlla una società obbligata alla revisione legale;
  • se ha superato per due esercizi consecutivi euro 2.000.000 come attivo nello Stato Patrimoniale, euro 2.000.000 per quanto riguarda i ricavi relativi alle vendite o delle prestazioni,  10 unità di dipendenti occupati mediamente durante l’esercizio (è sufficiente che sia superato uno dei tre fattori per far scattare l’obbligo).

L’assemblea che approva il bilancio della società, che ha superato i limiti indicati dall’art. 2477 C.C., c. 2 lett. c), è tenuta entro trenta giorni alla nomina dell’organo di controllo o del revisore. Se ciò, tuttavia, non avviene è il Tribunale che (su richiesta di qualsiasi soggetto interessato o su segnalazione del conservatore del registro delle imprese) vi provvede. Saranno presi in considerazione per la prima applicazione della normativa i due esercizi antecedenti al 16 dicembre 2019. Se per tre esercizi consecutivi non viene superato nessuno dei limiti sopracitati l’obbligo viene meno.

La nuova normativa, in ogni caso, toccherà da vicino anche le Srl e le società cooperative già costituite prima del 16 marzo 2019. Nel caso in cui ricorrano i requisiti in analisi, infatti, questi enti dovranno adeguarsi nominando gli organi di controllo e di revisione. Bisognerà uniformare anche l’atto costitutivo e lo statuto delle stesse. Termine ultimo per effettuare tale operazione è fissato per il 16 dicembre 2019. In questo periodo di 9 mesi, le disposizioni presenti negli statuti e negli atti costitutivi delle società in questione restano validi.

Aspetto di grande importanza è quello relativo alla denuncia di gravi irregolarità commesse dagli amministratori della Srl. Le disposizioni dell’articolo 2409 C.C. si applicano anche ai casi in cui la Società a Responsabilità Limitata è priva dell’organo di controllo. E’ infine, estesa anche alle Società in oggetto, la norma che prevede che il decreto che nomina l’amministratore giudiziario priva l’imprenditore della gestione della Srl a decorrere dalla data del decreto e nei limiti dei poteri conferiti all’amministratore giudiziario.

Informazioni sull'autore

Scrivi un commento