AGEVOLAZIONI | AGEVOLAZIONI FISCALI | AIUTO PER LA CRESCITA ECONOMICA (ACE) | SUPER ACE

Ambito applicativo – Rapporto con ACE “ordinaria”

In assenza del provvedimento attuativo dell’Agenzia delle Entrate sulla c.d. “super ACE” (art. 19 del DL 73/2021), mancano indicazioni ad hoc (non rinvenibili nel testo della norma) sui rapporti tra l’agevolazione in esame e l’ACE “ordinaria”.
La “super ACE” è limitata agli incrementi (conferimenti in denaro e accantonamenti di utili a riserva) non superiori a 5 milioni di euro, mentre per gli incrementi eventualmente eccedenti si può fruire dell’ACE ordinaria.
La questione di più immediata rilevanza riguarda i conferimenti in denaro, in quanto per la nuova agevolazione viene precisato che essi rilevano sempre per l’intero ammontare, indipendentemente dalla data di versamento, mentre per l’agevolazione ordinaria occorre ragguagliare i dati pro rata temporis: andrà chiarito in via interpretativa, in particolare, se l’eliminazione dell’obbligo di ragguaglio ad anno per il 2021 possa essere estesa ai versamenti rilevanti per l’agevolazione ordinaria (in caso contrario, infatti, per i versamenti effettuati in più tranches non si comprende quali possano essere imputabili alla nuova agevolazione e quali a quella … CONTINUA»

Dottrina Il Sole – 24 Ore del 25.8.2021, p. 21 – “Su incrementi fino a 5 milioni super Ace al 15% subito fruibile” – Reich – Vernassa 
Dottrina Il Sole – 24 Ore del 25.8.2021, p. 21 – “Beneficio massimo con la combinazione dei due bonus” – Reich – Vernassa 


DIRITTO SOCIETARIO | SOCIETÀ A RESPONSABILITÀ LIMITATA | DLGS. 17.1.2003 N. 6 | DIRITTO DI RECESSO | ESCLUSIONE DEL SOCIO

Clausola di recesso obbligatorio – Ammissibilità – Applicabilità delle norme sull’esclusione del socio – Valore di liquidazione della quota (App. Torino 30.6.2021)

La Corte d’Appello di Torino, nella sentenza 30.6.2021, ha stabilito che lo statuto della srl può prevedere una clausola di recesso vincolato-obbligatorio. Situazione che si distingue dall’ipotesi di esclusione del socio in senso tecnico – non prevedendosi una delibera di esclusione assembleare ex art. 2287 c.c. avente efficacia decorsi trenta giorni dalla comunicazione in assenza di opposizione (analogicamente applicabile alla srl) – ma alla quale si applicano, comunque, gli artt. 2473-bis e 2473 c.c.… CONTINUA»

Dottrina Il Quotidiano del Commercialista del 25.8.2021 – “Legittimo il recesso obbligatorio da srl” – Meoli 


FISCALE | IMPOSTE DIRETTE | DISPOSIZIONI GENERALI | ONERI DETRAIBILI

Interventi di demansionamento del cappotto termico e del cordolo sismico – Computo delle distanze minime tra edifici

Per effetto del co. 3 dell’art. 119 del DL 34/2020 (così come modificato dall’art. 33-bis co. 1 lett. a) del DL 77/2021), gli interventi di demansionamento del cappotto termico e del cordolo sismico, che rientrano nella disciplina del superbonus di cui al medesimo art. 119, oppure in quella della detrazione IRPEF per interventi di recupero del patrimonio edilizio ex art. 16-bis del TUIR, non concorrono al conteggio della distanza e dell’altezza, in deroga alle distanze minime riportate dall’art. 873 c.c. (in base al quale costruzioni su fondi finintimi, se non sono unite o aderenti, devono essere tenute a distanza non minore di tre metri).… CONTINUA»

Dottrina Il Quotidiano del Commercialista del 25.8.2021 – “Interventi da superbonus fuori dal computo delle distanze minime tra edifici” – Zanetti 


FISCALE | IMPOSTE DIRETTE | IRES | DETERMINAZIONE DEL REDDITO COMPLESSIVO

Società di comodo – Situazioni oggettive di disapplicazione – Eventi sfortunati e mancanza di strategia imprenditoriale – Disapplicazione (Cass. 24.8.2021 n. 23384)

La Cass. 24.8.2021 n. 23384, con riguardo alle “oggettive situazioni” che, rendendo impossibile il conseguimento di ricavi e reddito minimi, consentono, ex art. 30 co. 4-bis della L. 724/94, di superare la presunzione di non operatività relativa alle società di comodo, ritiene rilevanti fattori quali il “concentrarsi di eventi sfortunati” o “una inettitudine produttiva, dovuta a una mancanza di strategie imprenditoriali”.
Ad avviso della Suprema Corte, entrambi i fattori richiamati sono estranei alla volontà dell’imprenditore ed espressione dell’incapacità dello stesso a raggiungere determinati risultati, voluti, ma non conseguiti.… CONTINUA»

Dottrina Il Sole – 24 Ore del 25.8.2021, p. 22 – “Anche l’evento sfortunato esclude la società di comodo” – Ambrosi – Iorio 
Dottrina Il Quotidiano del Commercialista del 25.8.2021 – “Eventi sfortunati e mancanza di strategie imprenditoriali disapplicano il regime di comodo” – Redazione


FISCALE | IMPOSTE INDIRETTE | IVA | DISPOSIZIONI GENERALI | OPERAZIONI ESENTI

Vaccini contro il COVID-19 – Prestazioni strettamente connesse – Esenzione IVA con diritto alla detrazione – Condizioni

L’art. 1 co. 453 della L. 178/2020 ha introdotto, per il periodo dal 20.12.2020 al 31.12.2022, il regime di esenzione IVA con diritto alla detrazione (c.d. aliquota zero) per le cessioni di vaccini anti COVID-19, autorizzati dalla Commissione europea o dagli Stati membri, nonché per “le prestazioni di servizi strettamente connesse a detti vaccini”.
Nella risposta a interpello Agenzia delle Entrate 18.8.2021 n. 548, l’agevolazione è stata riconosciuta per una serie di prestazioni definite nel contratto stipulato tra la società proprietaria delle strutture fieristiche della città e l’azienda ospedaliera locale, a fronte di un unico corrispettivo, tra cui la concessione in uso delle aree espositive e del relativo parcheggio, gli allacciamenti elettrici e idrici, il condizionamento e il servizio di sorveglianza.… CONTINUA»

Dottrina Il Quotidiano del Commercialista del 25.8.2021 – “Esenzione IVA ampia per le prestazioni connesse ai vaccini COVID-19” – Greco 


FISCALE | IMPOSTE INDIRETTE | IVA | OBBLIGHI DEI CONTRIBUENTI | TRASMISSIONE TELEMATICA DEI CORRISPETTIVI

Credito d’imposta per l’acquisto di registratori telematici – Rilevanza ai fini delle imposte dirette – Trattamento nel regime forfetario ex L. 190/2014

Il credito d’imposta per l’acquisto o l’adattamento degli strumenti necessari alla memorizzazione o trasmissione telematica dei corrispettivi, di cui all’art. 2 co. 6-quinquies del DLgs. 127/2015, pare assimilabile ad un contributo in conto impianti. Poichè la norma istitutiva del credito non contempla un’espressa esclusione dalla formazione del reddito, lo stesso è da considerarsi rilevante ai fini fiscali. Tali contributi non generano né sopravvenienze attive né ricavi, ma concorrono alla formazione del reddito in base all’ammortamento dei beni cui si riferiscono, recependo i criteri civilistici che ne regolano l’imputazione a Conto economico (cfr., tra le altre, ris.… CONTINUA»

Dottrina Il Quotidiano del Commercialista del 25.8.2021 – “Bonus registratori telematici non tassati nel regime forfetario” – Rivetti


FISCALE | IMPOSTE INDIRETTE | REGISTRO | PRINCIPI GENERALI

Enunciazione degli atti – Contratto verbale enunciato in decreto ingiuntivo (Cass. 24.8.2021 n. 23379)

La Corte di Cassazione, nella sentenza 24.8.2021 n. 23379, ha chiarito che il contratto verbale di prestazione d’opera professionale enunciato nel decreto ingiuntivo sconta l’imposta di registro fissa, in applicazione del principio di alternatività IVA-registro, oltre all’imposta fissa sul decreto ingiuntivo.
Nel caso di specie, trova applicazione:
– non l’art. 22 co. 2 del DPR 131/86, atteso che il decreto ingiuntivo non determina la cessazione degli effetti del contratto verbale in esso enunciato;… CONTINUA»

Dottrina Il Quotidiano del Commercialista del 25.8.2021 – “Contratto verbale d’opera professionale enunciato con registro fisso” – Redazione


FUNZIONI GIUDIZIARIE | PROCEDURE CONCORSUALI ANTE DLGS. 14/2019

Misure premiali – Rateizzazione – Composizione negoziata – Novità del DL 118/2021

Il DL 24.8.2021 n. 118, pubblicato sulla G.U. 24.8.2021 n. 202 e recante misure urgenti in materia di crisi d’impresa, rinvia l’entrata in vigore del DLgs. 14/2019 al 16.5.2022, mentre le procedure di allerta e composizione assistita della crisi sono differite al 31.12.2023.
Tra le numerose novità, si registra la nuova procedura di composizione negoziata per il risanamento delle imprese in condizioni di squilibrio patrimoniale o economico-finanziario, mediante l’ausilio dell’esperto.
Il ricorso alla procedura, operativa dal 15.11.2021, è incentivato attraverso misure premiali di natura fiscale. … CONTINUA»

Dottrina Il Sole – 24 Ore del 25.8.2021, p. 21 – “Crisi d’impresa, ristrutturazioni facilitate” – Rinaldi 
Dottrina Il Quotidiano del Commercialista del 25.8.2021 – “In Gazzetta Ufficiale il decreto legge sulla crisi d’impresa” – Nicotra – Pezzetta 


INTERNAZIONALE | IMPOSTE PATRIMONIALI | IMPOSTA SUL VALORE DELLE ATTIVITÀ FINANZIARIE ESTERE (IVAFE)

Dossier titoli – Raggruppamento per categorie omogenee

Ove il contribuente intenda raggruppare in un solo rigo del quadro RW prodotti finanziari di natura omogenea, il calcolo dell’IVAFE presenta criticità dovute al fatto che nel rigo stesso vanno indicati i valori necessari per la liquidazione dell’imposta e i giorni di detenzione, che per loro natura divergono da titolo a titolo.
Per questo motivo, la strada più semplice è quella di indicare:
– nella colonna 8 dei vari righi (valore finale), la somma dei valori finali delle attività finanziarie (dato “fisso”, su cui si calcola il tributo);… CONTINUA»

Dottrina Il Quotidiano del Commercialista del 25.8.2021 – “Per calcolare correttamente l’IVAFE da superare la rigidità del quadro RW” – Dante – Rabino 


INTERNAZIONALE | MONITORAGGIO FISCALE | EMERSIONE DI ATTIVITÀ ILLECITAMENTE DETENUTE ALL’ESTERO

Presunzione e raddoppio dei termini ex art. 12 co. 2 del DL 78/2009 – Proroga biennale per i contribuenti che non hanno aderito ai condoni – Cumulabilità (Cass. 23.6.2021 n. 17928)

Cass. 23.6.2021 n. 17928 ritiene che, in caso di raddoppio dei termini per la notificazione degli avvisi di accertamento fondati sulla presunzione di evasione di cui all’art. 12 co. 2 del DL 78/2009, non sia consentita l’applicazione cumulativa anche della proroga biennale di cui all’art. 10 della L. 289/2002 per i soggetti che non si sono avvalsi del condono o che non abbiano potuto farlo.
Quanto stabilito risulta coerente con la pronuncia Corte Costituzionale n. 247 del 25.6.2011, la quale aveva escluso che il raddoppio dei termini per violazioni penali (abrogato dalla L. 208/2015) potesse, a sua volta, essere cumulato con la proroga biennale di cui all’art. 10 della L. 289/2002 e/o il raddoppio dei termini previsto dall’art. 12 del … CONTINUA»

Dottrina Il Quotidiano del Commercialista del 25.8.2021 – “Proroga da condono e presunzione “paradisiaca” dei capitali esteri non cumulabili” – Boano 


LAVORO | LAVORO SUBORDINATO

Patto di non concorrenza e di non storno – Violazione – Congruità della penale (Cass. 4.8.2021 n. 22247)

Con la sentenza 4.8.2021 n. 22247, la Cassazione è tornata a pronunciarsi in materia di recesso dal rapporto di lavoro da parte di un dirigente e della violazione del patto di non concorrenza e di quello di storno.
L’Autore evidenzia come la sentenza in argomento è rilevante in modo particolare con riferimento alla congruità della penale applicata al lavoratore.
La Corte conferma innanzitutto la competenza del giudice di merito nell’accertare la congruità della penale, se correttamente basata sulla valutazione dell’interesse del creditore all’adempimento.… CONTINUA»

Dottrina Il Sole – 24 Ore del 25.8.2021, p. 22 – “Legittima la penale alta se l’ex dipendente viola il divieto di storno” – Zambelli


LAVORO | PREVIDENZA | AGEVOLAZIONI

Fondo per l’esonero contributivo – Lavoratori autonomi e professionisti – Novità della L. 178/2020 (legge di bilancio 2021) e del DM 17.5.2021 – Domande – Termini

A decorrere dal 25.8.2021 è possibile presentare la domanda di accesso all’esonero contributivo ex L. 178/2020 per autonomi e professionisti iscritti all’INPS, nonché per professionisti e operatori di cui alla L. 3/2018, collocati in pensione e assunti per l’emergenza COVID-19. L’istanza deve essere inoltrata entro il 30.9.2021 (circ. INPS 124/2021 e messaggio INPS 2909/2021).
Tempistiche differenti per i professionisti ordinistici, le cui procedure sono definite da ogni singola Cassa, rimanendo invariato solo il termine ultimo per presentare le domande di accesso, ovverosia il 31.10.2021.… CONTINUA»

Dottrina Il Quotidiano del Commercialista del 25.8.2021 – “Al via le domande per l’esonero contributivo autonomi e professionisti INPS” – Silvestro