Breaking News ANC Venerdì 22 Maggio 2020

//Breaking News ANC Venerdì 22 Maggio 2020

Breaking News ANC Venerdì 22 Maggio 2020

AGEVOLAZIONI

Bonus mobilità – Acquisto di velocipedi elettrici – Novità del DL 34/2020 (DL “Rilancio”)

L’art. 229 del DL 34/2020, intervenendo sull’art. 2 del DL 14.10.2019 n. 111 (che aveva introdotto alcune misure per incentivare la mobilità sostenibile nelle aree metropolitane, in parte inattuate per assenza del provvedimento attuativo), introduce alcune agevolazioni in materia di mobilità sostenibile.
Nello specifico, viene prevista la possibilità di usufruire, anche cumulativamente, delle seguenti agevolazioni:
– dal 4.5.2020 al 31.12.2020, un “buono mobilità”, spettante ai soggetti residenti nei capoluoghi di Regione, nelle Città metropolitane, nei capoluoghi di Provincia ovvero nei Comuni con popolazione superiore a 50.000 abitanti, per l’acquisto di biciclette, mezzi elettrici (es. monopattini) o per l’utilizzo di servizi di mobilità condivisa ad uso individuale (escluso il car sharing), pari al 60% della spesa sostenuta ma nel limite di 500,00 euro e nel limite della disponibilità del fondo a ciò deputato, elevata a 120 milioni di euro; … CONTINUA»

Dottrina Il Quotidiano del Commercialista del 22.5.2020 – “Bonus mobilità per l’acquisto di biciclette e monopattini elettrici” – Mauro 


AGEVOLAZIONI | AGEVOLAZIONI FISCALI

Investimenti per il rafforzamento patrimoniale delle imprese di medie dimensioni – Novità del DL 34/2020 (DL “Rilancio”)

L’art. 26 del DL 34/2020 prevede, a fronte dell’aumento del capitale sociale delle società di medie dimensioni danneggiate dalla pandemia COVID-19:
– un credito d’imposta del 20% per il soggetto che effettua il conferimento;
– un credito d’imposta parametrato alle perdite dell’esercizio 2020, per la società conferitaria.
La somma dei crediti d’imposta non può eccedere la soglia massima di 800.000,00 euro.
L’aumento di capitale deve avvenire in denaro, ed entro il 31.12.2020 deve essere non solo deliberato, ma anche materialmente eseguito; non sono però agevolati i conferimenti eseguiti dalle società del gruppo. … CONTINUA»

Dottrina Il Quotidiano del Commercialista del 22.5.2020 – “Inizia la pianificazione per gli aumenti di capitale agevolati” – Odetto 


AGEVOLAZIONI | AGEVOLAZIONI FISCALI

Credito d’imposta per la sanificazione degli ambienti di lavoro e per l’adeguamento degli ambienti di lavoro – Cumulabilità – Novità del DL 34/2020 (DL “Rilancio”)

Ai sensi dell’art. 120 co. 2 del DL 34/2020, il credito d’imposta per l’adeguamento dei luoghi di lavoro è cumulabile con altre agevolazioni per le medesime spese, comunque nel limite dei costi sostenuti.
Pertanto, lo stesso sarebbe cumulabile con il credito d’imposta per la sanificazione degli ambienti di lavoro di cui all’art. 125 del DL 34/2020, non essendo prevista in tale disposizione alcuna limitazione.
Entrambe le agevolazioni si applicano comunque nel rispetto del nuovo Quadro temporaneo sugli aiut… CONTINUA»

Dottrina Il Sole – 24 Ore del 22.5.2020, p. 26 – “Bonus sanificazione e adeguamento cumulabili” – Dan 


DIRITTO PENALE | PENALE TRIBUTARIO | NUOVO SISTEMA PENALE TRIBUTARIO (DLGS. 74/2000) | PENE ACCESSORIE

Determinazione della durata (Cass. pen. 21.5.2020 n. 15556)

La sentenza 21.5.2020 n. 15556 ha mutuato anche per il diritto penale tributario il principio affermato in materia di bancarotta: la durata delle pene accessorie per le quali la legge stabilisce, in misura non fissa, un limite di durata minimo ed uno massimo, ovvero uno soltanto di essi, deve essere determinata in concreto dal giudice in base ai criteri di cui all’art. 133 c.p. e non rapportata alla durata della pena principale inflitta (Cass. SS.UU. 28910/2019 e Corte Cost. 222/2018).
In tale prospettiva, è stata così parzialmente annullata con rinvio una condanna per omesso versamento dell’IVA con riferimento alla durata delle pene accessorie previste dall’art. 12 del DLg… CONTINUA»

Dottrina Il Quotidiano del Commercialista del 22.5.2020 – “Il giudice deve fissare la durata delle pene accessorie per i reati tributari” – Artusi 


DIRITTO SOCIETARIO | SOCIETÀ PER AZIONI | DLGS. 17.1.2003 N. 6 | AMMINISTRAZIONE NEL SISTEMA TRADIZIONALE | CESSAZIONE DEGLI AMMINISTRATORI

Clausola “simul stabunt simul cadent” – Uso abusivo/strumentale – Elementi da provare (Trib. Milano 14.1.2020)

Il Tribunale di Milano, nella sentenza 14.1.2020, ha precisato che devono essere tenute ben distinte le ipotesi dell’uso abusivo/strumentale della clausola “simul stabunt simul cadent” e della revoca dell’amministratore senza giusta causa.
Nel primo caso, infatti, occorre provare che le dimissioni che hanno determinato l’effetto di decadenza del cda sono abusive, in quanto unicamente finalizzate a determinare l’estromissione dell’amministratore non dimissionario. Nel secondo, invece, occorre provare che non sussistono o non sono illegittimi quei suoi comportamenti che la società deve avere previamente indicato come giusta causa di revoca nella relativa delibera assembleare.… CONTINUA»

Dottrina Il Quotidiano del Commercialista del 22.5.2020 – “Uso distorto della clausola “simul stabunt simul cadent” da provare con attenzione” – Meoli 


FISCALE | ACCERTAMENTO | RITENUTE ALLA FONTE | INTERESSI E ALTRI REDDITI DI CAPITALE

ICR di diritto italiano – Cessione a titolo oneroso di quote senza intervento del sostituto di imposta – Modalità di compilazione del modello 770 (consulenza giuridica Agenzia delle Entrate 21.5.2020 n. 5)

La Consulenza giuridica Agenzia Entrate 21.5.2020 n. 5 è intervenuta sulla compilazione del modello 770/2020 qualora la cessione delle quote o azioni degli OICR italiani, diversi dai fondi immobiliari, e dei fondi lussemburghesi storici avvenga senza l’intervento della SGR in qualità di sostituto d’imposta ai sensi dell’art. 26-quinquies del DPR 600/73.
Si chiarisce che, anche in caso di mancata applicazione della ritenuta, la SGR o l’intermediario collocatore deve indicare nella sezione I del quadro SL del modello 770 i dati del beneficiario e la denominazione del fondo, mentre nessun valore dovrà essere inserito nei campi 14, 15 e 16 dei righi da SL4 a SL7.… CONTINUA»

Dottrina Il Quotidiano del Commercialista del 22.5.2020 – “Cessione di quote di OICR nel modello 770 anche in assenza di ritenuta” – Sanna


FISCALE | IMPOSTE DIRETTE | DISPOSIZIONI GENERALI | ONERI DETRAIBILI

Interventi di riqualificazione energetica – Recupero edilizio – Interventi antisismici – Bonus facciate – Cessione della detrazione o sconto sul corrispettivo – Novità del DL 34/2020 (DL “Rilancio”)

L’art. 121 del DL 34/2020 prevede che i soggetti che sostengono le spese, negli anni 2020 e 2021, possono optare, in luogo dell’utilizzo diretto della detrazione, alternativamente, per il c.d. “sconto sul corrispettivo” o per la cessione della relativa detrazione in relazione agli interventi di:
– recupero del patrimonio edilizio di cui all’art. 16-bis co. 1 lett. a) e b) del TUIR;
– efficienza energetica di cui all’art. 14 del DL 63/2013, compresi quelli per i quali spetta la detrazione nella misura del 110% ai sensi dell’art. 119 co. 1 e 2 del DL 34/2020;… CONTINUA»

Dottrina Il Quotidiano del Commercialista del 22.5.2020 – “Cessione della detrazione e sconto sul corrispettivo ampliati” – Zeni 
Dottrina Il Sole – 24 Ore del 22.5.2020, p. 25 – “Superbonus, credito d’imposta utilizzabile in compensazione” – De Stefani 


FISCALE | IMPOSTE DIRETTE | IRES | DIVIDENDI ED INTERESSI | MODALITÀ DI DETERMINAZIONE | RECESSO, LIQUIDAZIONE E FATTISPECIE ASSIMILATE

Partecipazioni acquisite per successione (risposta interpello Agenzia delle Entrate 29.10.2019 n. 441)

Secondo la risposta interpello 29.10.2019 n. 441, la valorizzazione delle partecipazioni in base al valore dichiarato ai fini dell’imposta sulle successioni (art. 68 co. 6 del TUIR) opererebbe con solo riferimento ai redditi diversi di natura finanziaria.
Se, invece, la partecipazione viene realizzata nel contesto di operazioni produttive di redditi di capitale (recesso o liquidazione, disciplinati dall’art. 47 co. 7 del TUIR), si dovrebbe considerare il costo in capo al de cuius.
La questione assume tratti particolarmente problematici per le partecipazioni esenti dall’imposta sulle successioni, per le quali si assume quale parametro il valore normale alla data di apertura della successione (ma per le quali, adottando l’impostazione della risposta 441/2019, in sede di recesso e liquidazione il reddito verrebbe calcolato partendo dal costo in capo de cuius, presumibilmente molto … CONTINUA»

Dottrina Il Quotidiano del Commercialista del 22.5.2020 – “Recesso problematico per le quote acquisite per successione” – Bonino 


FISCALE | IMPOSTE DIRETTE | REDDITI DIVERSI | PLUSVALENZE IMMOBILIARI

Divisione – Effetti sulle plusvalenze (studio Consiglio Nazionale del Notariato 31.1.2020 n. 11-2020/T)

Nello studio del Consiglio Nazionale del Notariato 11/2020/T, viene esaminato l’impatto, sulla disciplina delle plusvalenze immobiliari, del negozio divisorio, valutando, in particolare, gli effetti in questa materia della recente sentenza a Sezioni Unite della Corte di Cassazione 25021/2019.
Secondo il Notariato, tale sentenza non modifica l’assetto finora operante, sicché, dal punto di vista delle imposte dirette, con particolare riferimento alla disciplina delle plusvalenze immobiliari, la divisione:… CONTINUA»

Dottrina Il Quotidiano del Commercialista del 22.5.2020 – “La divisione non configura “cessione” ai fini delle plusvalenze” – Mauro – Sanna 


FISCALE | IMPOSTE INDIRETTE | IVA | DISPOSIZIONI GENERALI | TERRITORIALITÀ DELL’IMPOSTA

Prestazioni di servizi di telecomunicazione, teleradiodiffusione e servizi elettronici rese a committenti UE non soggetti passivi – Novità del DLgs. attuativo della direttiva 2017/2455/UE

In data 21.5.2020, il Consiglio dei Ministri ha approvato in via definitiva il decreto legislativo che attua, seppur tardivamente, l’art. 1 della direttiva 2017/2455/UE.
In particolare, in base alle nuove disposizioni:
– le prestazioni di servizi di telecomunicazione, teleradiodiffusione e servizi elettronici rese a committenti UE non soggetti passivi di imposta sono territorialmente rilevanti ai fini IVA nello Stato membro del prestatore soggetto passivo (ai sensi del nuovo art. 7-octies del DPR 633/72) se il valore totale, al netto dell’imposta, dei servizi elettronici resi da tale soggetto nei confronti di privati non supera nell’anno civile corrente e in quello precedente la soglia di 10.000,00 euro (o il controvalore in moneta nazionale), ferma restando per il prestatore la possibilità di optare per l’applicazione dell’IVA nello Stato del committente;… CONTINUA»

Dottrina Il Quotidiano del Commercialista del 22.5.2020 – “Nuova territorialità IVA per i servizi elettronici” – Redazione 


FISCALE | IMPOSTE INDIRETTE | REGISTRO

Atti giudiziari che dichiarano l’improcedibilità del reclamo (consulenza giuridica Agenzia delle Entrate 21.5.2020 n. 6)

Con la consulenza giuridica 21.5.2020 n. 6, l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che non è soggetto a registrazione in termine fisso il provvedimento dell’autorità giudiziaria che dichiara l’improcedibilità del reclamo contro i provvedimenti cautelari, ex art. 669-terdecies c.p.c., in quanto non configura un atto giudiziario “che definisce anche parzialmente il giudizio”, ai sensi dell’art. 37 del DPR 131/86 e dell’art. 8 della Tariffa, parte I, allegata al DPR 131/86.… CONTINUA»

Dottrina Il Quotidiano del Commercialista del 22.5.2020 – “Atti giudiziari che dichiarano l’improcedibilità del reclamo senza registro” – Redazione 


FISCALE | RISCOSSIONE | RISCOSSIONE TRAMITE RUOLO | CARTELLA DI PAGAMENTO | RATEIZZAZIONE

Rate da dilazione dei ruoli – Novità del DL 34/2020 (DL “Rilancio”)

L’art. 154 del DL 34/2020 ha esteso fino al 31.8.2020 la sospensione dei termini di versamento degli atti impositivi richiamati nell’art. 68 del DL 18/2020 (cartelle di pagamento, accertamenti esecutivi, avvisi di addebito INPS). I pagamenti sospesi dovranno essere pagati, in unica soluzione, entro il 30.9.2020.
Dovrebbero rientrare nella sospensione anche le rate da dilazione dei ruoli che scadono dall’8.3.2020 al 31.8.2020.
È stato poi previsto che, per i piani in essere all’8.3.2020 e per le rateazioni richieste sino al 31.8.2020, si decade non pagando dieci (e non cinque) rate del piano, anche non c… CONTINUA»

Dottrina Il Quotidiano del Commercialista del 22.5.2020 – “Rate da dilazione dei ruoli sospese sino al 31 agosto” – Cissello – Monteleone 


FUNZIONI GIUDIZIARIE | PROCEDURE CONCORSUALI ANTE DLGS. 14/2019 | CONCORDATO PREVENTIVO

Adunanza dei creditori – Rinvio – Effetti della diffusione del Coronavirus (Trib. Roma 20.4.2020)

Il differimento dell’adunanza dei creditori, in ragione delle previsioni di cui all’art. 83 del DL 18/2020, può recare un grave pregiudizio al proponente il concordato ed ai creditori interessati, attesa l’incidenza che potrebbe manifestarsi sul programma operativo delineato nel piano e finalizzato al risanamento della situazione debitoria, la cui concreta fattibilità si fonda anche sull’osservanza di un delineato ambito prospettico temporale.
Il Trib. Roma 20.4.2020 ha, quindi, dichiarato l’urgenza per la procedura di concordato preventivo ex art. 83 co. 3 del DL 83/2020, consentendo lo svolgimento dell’adunanza dei creditori di cui all’art. 174 del RD 267/42, salvo riservarsi sulle concrete modalità di svolgimento.… CONTINUA»

Dottrina Il Quotidiano del Commercialista del 22.5.2020 – “Urgente l’adunanza per il concordato durante l’emergenza da COVID-19” – Nicotra 


LAVORO | PREVIDENZA

Sospensione dei termini di decadenza – Prestazioni previdenziali e assistenziali – Novità del DL 18/2020 convertito (“Cura Italia”) (messaggio INPS 20.5.2020 n. 2097)

L’INPS, con il messaggio 20.5.2020 n. 2097, ha fornito chiarimenti in ordine all’applicazione degli artt. 34 e 83 del DL 18/2020 conv. L. 27/2020, con particolare riferimento ai termini di decadenza relativi alle prestazioni assistenziali e ai relativi criteri applicativi.
L’Istituto precisa che:
– le visite medico-legali di accertamento di invalidità civile restano sospese (con eccezione delle istanze presentate per i malati oncologici e di quelle recanti un quadro sanitario di provata gravità);… CONTINUA»

Dottrina Il Quotidiano del Commercialista del 22.5.2020 – “L’indennità di frequenza sarà regolarmente erogata” – Redazione 


LAVORO | PREVIDENZA | AMMORTIZZATORI SOCIALI

Accesso a CIGO e FIS – Misure a sostegno di imprese e lavoratori – Presentazione delle domande (messaggio INPS 21.5.2020 n. 2101)

Con il messaggio 21.5.2020 n. 2101, l’INPS ha rilasciato specifiche funzionalità on line nella procedura “UNICIGO”, per consentire ad aziende e consulenti una più agevole compilazione delle domande di Cassa integrazione ordinaria (CIGO) e di assegno ordinario con causale “COVID-19”.
In pratica, la funzione “Copia domanda CIGO” è stata implementata per favorire un più rapido invio di nuove domande, recuperando alcuni dati presenti nelle precedenti già inviate.
L’INPS evidenzia che gli unici elementi che non è possibile copiare sono il “ticket”, in quanto per ogni domanda deve esserne comunque creato uno nuovo, e gli allegati, che tuttavia per le causali “COVID-19” non sono obbligatori.… CONTINUA»

Dottrina Il Quotidiano del Commercialista del 22.5.2020 – “Velocizzata la compilazione della domanda di CIGO COVID-19” – Redazione 
Dottrina Il Sole – 24 Ore del 22.5.2020, p. 27 – “La cassa integrazione ordinaria per Covid si calcola sui giorni effettivi” – Cannioto – Maccarone 


LAVORO | PREVIDENZA | DURC

Validità del DURC – Novità del DL 18/2020 convertito (“Cura Italia”) e del DL 34/2020 (DL “Rilancio”) (messaggio INPS 21.5.2020 n. 2103 e nota INAIL 20.5.2020)

L’INPS e l’INAIL, rispettivamente con il messaggio 21.5.2020 n. 2103 e con la nota operativa 20.5.2020, facendo seguito alle novità apportate dall’art. 81 del DL 34/2020, hanno fornito chiarimenti in ordine alla validità del DURC.
In particolare, la citata disposizione ha modificato l’art. 103 co. 2 del DL 18/2020 conv L. 27/2020, aggiungendo alla fine del medesimo periodo le parole “ad eccezione dei documenti unici di regolarità contributiva in scadenza tra il 31.1.2020 ed il 15.4.2020, che conservano validità sino al 15.6.2020”.… CONTINUA»

Dottrina Il Quotidiano del Commercialista del 22.5.2020 – “I DURC in scadenza dal 31 gennaio al 15 aprile restano validi fino al 15 giugno” – Silvestro 
Dottrina Italia Oggi del 22.5.2020, p. 32 – “Durc, validità prorogata” – Cirioli 


LAVORO | PREVIDENZA | MATERNITÀ E CONGEDI PARENTALI

Effetti della diffusione del Coronavirus – Bonus baby-sitting – Congedo speciale – Novità del DL 18/2020 convertito (“Cura Italia”) e del DL 34/2020 (DL “Rilancio”)

Il DL 19.5.2020 n. 34 ha modificato l’art. 23 del DL 17.3.2020 n. 18 (conv. L. 24.4.2020 n. 27), introducendo le seguenti modifiche:
– il congedo COVID-19 è fruibile sino al 31.7.2020 e per un periodo continuativo o frazionato non superiore a 30 giorni;
– il diritto di astensione dall’attività lavorativa di cui al co. 6 dell’art. 23 è esercitabile, da parte dei genitori lavoratori dipendenti del settore privato, per i figli minori di anni 16;
– è stato aumentato a 1.200,00 euro l’importo del bonus baby sitting di cui al co. 8 dell’art. 23 e a 2.000,00 euro quello per i lavoratori appartenenti al settore sanitario e al comparto sicurezza, difesa e soccorso pubblico di cui all’art. 25 co. 3 del DL 18/2020, conv.… CONTINUA»

Dottrina Il Quotidiano del Commercialista del 22.5.2020 – “Periodo di fruizione del congedo COVID-19 e bonus baby sitting raddoppiati” – Gianola 


LAVORO | VIGILANZA E ATTIVITÀ ISPETTIVA

Procedure di conciliazione – Effetti della diffusione del Coronavirus – Procedure da remoto (nota INL 18.5.2020 n. 192)

L’INL, con la nota 18.5.2020 n. 192, ha fornito le istruzioni operative per lo svolgimento da remoto delle procedure di conciliazione (previste dall’art. 410 c.p.c., dagli artt. 11 e 12 del DLgs. 124/2004 e dall’art. 7 della L. 604/66), precisando che tale modalità potrà costituire una valida alternativa anche al termine dell’emergenza epidemiologica.
La procedura iniziale prevede che:
– l’Ufficio invii l’invito alla conciliazione tramite email alle parti e ai soggetti che l’assistono;… CONTINUA»

Dottrina Il Quotidiano del Commercialista del 22.5.2020 – “Conciliazione presso l’Ispettorato territoriale del lavoro anche da remoto” – Pagano 

Informazioni sull'autore

Scrivi un commento