Breaking News ANC Lunedì 12 Agosto 2019

//Breaking News ANC Lunedì 12 Agosto 2019

Breaking News ANC Lunedì 12 Agosto 2019

AGEVOLAZIONI | AGEVOLAZIONI FISCALI | DETASSAZIONE DEI REDDITI DERIVANTI DALL’UTILIZZO DI BENI IMMATERIALI (PATENT BOX)

Determinazione in dichiarazione – Alternativa alla procedura di ruling – Novità del DL 34/2019 convertito (c.d. DL “crescita”) – Opzione per i ruling in corso – Condizioni (provv. Agenzia delle Entrate 30.7.2019 n. 658445)

Possono esercitare l’opzione per la determinazione diretta del reddito agevolabile in alternativa alla procedura di ruling anche i soggetti che all’1.5.2019 (data di entrata in vigore del DL 34/2019) avevano in corso una procedura di ruling.
A tal fine, è richiesta la presentazione di un’apposita comunicazione:
– da trasmettere, tramite PEC o con raccomandata A/R, all’Ufficio presso il quale è pendente la procedura di ruling;
– nella quale il contribuente, con specifico riferimento all’istanza a suo tempo presentata, manifesta, in maniera irrevocabile, l’espressa volontà di rinunciare alla prosecuzione della procedura stessa.… CONTINUA»

Dottrina Il Quotidiano del Commercialista del 12.8.2019 – “Patent box, opzione “fai da te” anche per i ruling in corso al 1° maggio 2019” – Alberti 


FISCALE | CONTENZIOSO | PROCESSO TRIBUTARIO | ORGANI E OGGETTO DELLA GIURISDIZIONE TRIBUTARIA | PROCESSO CON PLURALITÀ DI PARTI | LITI DI RISCOSSIONE

Vizi relativi all’atto emesso dall’ente impositore – Liti nei confronti del concessionario della riscossione

Nel caso in cui il contribuente presenti ricorso contro la cartella di pagamento o altro atto esattivo, eccependo vizi imputabili, anche o solo, all’ente impositore, spetta all’Agente della riscossione, se il ricorso è stato solo a questi notificato, chiamare in causa l’ente impositore ai sensi dell’art. 39 del DLgs. 112/99.
La chiamata in causa può, tuttavia, avvenire solo previa richiesta al giudice, come sancito da Cass. 3.4.2019 n. 9250.
Comunque, il ricorso non può essere dichiarato inammissibile, e, se l’Agente della riscossione non provvede alla chiamata in causa, risponde delle conseguenze … CONTINUA»

Dottrina Il Sole – 24 Ore del 12.8.2019, p. 13 – “Accertamento non notificato, ok al ricorso contro la riscossione” – Giorgetti – Mugnaini 
Dottrina Il Sole – 24 Ore del 12.8.2019, p. 13 – “Spetta al giudice convocare l’ente impositore” – Giorgetti – Mugnaini 


FISCALE | IMPOSTE DIRETTE | DISPOSIZIONI GENERALI | ONERI DETRAIBILI

Interventi antisismici – Acquisto dell’unità immobiliare ristrutturata interamente dalle imprese – Cessione della detrazione (provv. Agenzia delle Entrate 31.7.2019 n. 660057)

L’art. 16 co. 1-septies del DL 63/2013 stabilisce che qualora gli interventi antisismici di cui al co. 1-quater dello stesso articolo siano realizzati:
– nei Comuni in zona a rischio sismico 1, 2 e 3 ai sensi dell’OPCM 28.4.2006 n. 3519,
– da parte di imprese di costruzione o di ristrutturazione immobiliare, mediante demolizione e ricostruzione di interi edifici,
le detrazioni dall’imposta sono incrementate al 75% o all’85% a seconda che dagli interventi la classe di rischio sismico si riduca di una o due classi.… CONTINUA»

Dottrina Il Quotidiano del Commercialista del 12.8.2019 – “Cessione da comunicare tra 16 ottobre e 30 novembre per il sismabonus acquisti” – Zeni 


FISCALE | IMPOSTE DIRETTE | IRES | DETERMINAZIONE DEL REDDITO COMPLESSIVO

Soggetti IAS/IFRS – Piani di stock option infragruppo – Dsciplina IRES applicabile

In tema di piani di stock option infragruppo, l’art. 6 del DM 8.6.2011 riconosce rilevanza fiscale al comportamento contabile generalmente seguito ma non riconosciuto da alcun documento di prassi per cui:
– nel bilancio della controllante, l’assegnazione di strumenti del patrimonio a dipendenti di controllate aumenta il valore della partecipazione valutata con il metodo del costo per un importo pari al fair value e, in contropartita, si ha un incremento di patrimonio netto;
– nel bilancio della controllata è imputato a Conto economico il costo per la prestazione ricevuta dai dipendenti, in misura pari al fair value, con un incremento del patrimonio netto a titolo di apporto della società controllante.… CONTINUA»

Dottrina Il Quotidiano del Commercialista del 12.8.2019 – “Fiscalità IRES dei piani di stock option infragruppo non del tutto chiara” – Russo


FISCALE | IMPOSTE DIRETTE | REDDITI DI LAVORO AUTONOMO

Trasformazione di associazione professionale in STP – Rilevanza reddituale in capo al soggetto trasformando/conferente

Il conferimento di uno studio professionale in un ente societario non applica il regime di neutralità stabilito dall’art. 176 del TUIR.
Considerato che il conferente è soggetto alle disposizioni sul reddito da lavoro autonomo, è necessario verificare se in base all’art. 54 del TUIR il trasferimento in esame presenta profili reddituali.
Si osserva che se vengono conferiti dei beni strumentali (in una Società tra professionisti o in una Società tra avvocati), si determinano plusvalenze per il soggetto conferente, considerando il valore normale dei beni conferiti.… CONTINUA»

Dottrina Il Sole – 24 Ore del 12.8.2019, p. 13 – “Studio conferito in Stp: l’atto non è neutrale ma non tutto va tassato” – Deotto – Zanardi 


FISCALE | IMPOSTE SOSTITUTIVE

Detassazione dei premi di risultato – Imposta sostitutiva del 10% sui premi di produttività – Condizioni per la fruizione

La detassazione dei premi di risultato (art. 1 co. 182 ss. della L. 208/2015 e DM 25.3.2016) consente l’applicazione di un’imposta sostitutiva del 10%:
– in favore dei dipendenti del settore privato titolari di un reddito di lavoro dipendente non superiore, nell’anno precedente, a 80.000,00 euro;
– entro determinati limiti di importo, alle somme erogate a tali lavoratori, in esecuzione dei contratti collettivi aziendali o territoriali (art. 51 del DLgs. 81/2015), a titolo premiale.
In proposito, l’Agenzia delle Entrate, con la risposta a interpello 25.6.2019 n. 205, ha chiarito che, ai fini del riconoscimento del beneficio:… CONTINUA»

Dottrina Il Sole – 24 Ore del 12.8.2019, p. 19 – “Premi detassati solo se la misurazione degli obiettivi è fissata in anticipo” – Rota Porta 
Dottrina Il Sole – 24 Ore del 12.8.2019, p. 19 – “Il deposito dell’intesa certifica il rispetto dei requisiti di legge” – Rota Porta 


FUNZIONI GIUDIZIARIE | CODICE DELLA CRISI D’IMPRESA E DELL’INSOLVENZA (DLGS. 14/2019) | STRUMENTI DI ALLERTA

Allerta esterna – Enti pubblici qualificati alle segnalazioni – Contenuti e scadenze

I creditori pubblici qualificati (Agenzia delle Entrate, Agente della Riscossione e INPS) sono tenuti – sulla base del DLgs. 14/2019 – ad avvisare il debitore all’indirizzo PEC o, in assenza, tramite una raccomandata con avviso di ricevimento all’indirizzo risultante dall’anagrafe tributaria, che la sua esposizione debitoria ha superato l’importo rilevante secondo le soglie e le tempistiche previste dalla legge.
In mancanza, si verificano conseguenze negative diverse a seconda dell’ente di riferimento, ovvero:… CONTINUA»

Dottrina Il Sole – 24 Ore del 12.8.2019, p. 17 – “Crisi d’impresa: l’allerta esterna debutterà con le segnalazioni Inps” – Bonsignore – Ceroli 
Dottrina Il Sole – 24 Ore del 12.8.2019, p. 17 – “Soltanto 90 giorni per regolarizzare o estinguere il debito” – Menghi – Miletta 


IMMOBILI | LOCAZIONI | ASPETTI FISCALI

Locazioni brevi – Ritenuta da parte degli intermediari – Intermediari non residenti – Responsabilità solidale – Novità del DL 34/2019 convertito (c.d. DL “crescita”)

L’art. 13-quater co. 1 del DL 34/2019 convertito ha esteso la responsabilità solidale per l’effettuazione e il versamento delle ritenute sui canoni derivanti dai contratti di locazione breve, anche in capo ai soggetti residenti nel territorio dello Stato che appartengono allo stesso gruppo delle società di intermediazione immobiliare o di gestione di portali telematici, individuate come sostituti d’imposta (o responsabili d’imposta) dall’art. 4 del DL 50/2017, se prive di stabile organizzazione o di rappresentante fiscale in Italia.… CONTINUA»

Dottrina Il Quotidiano del Commercialista del 12.8.2019 – “Estesa la responsabilità solidale per le ritenute su locazioni brevi” – Infranca – Semeraro


OPERAZIONI STRAORDINARIE | TRASFORMAZIONE OMOGENEA | ASPETTI FISCALI

Trasformazione regressiva – Effetti sulle perdite fiscali

In merito alle operazioni di trasformazione “regressiva”, viene analizzata, in particolare, la sorte delle perdite fiscali maturate nei periodi di imposta anteriori alla trasformazione da società di capitali in società di persone.
Considerando la posizione dell’Agenzia delle Entrate, in base alla quale vengono individuate le regole di utilizzo in via autonoma delle perdite fiscali della società “regressivamente” trasformata in base al regime applicabile alla società ante trasformazione (ossia l’art. 84 del TUIR), ad avviso dell’Autore anche questo utilizzo deve subire il limite quantitativo dell’80% (salvo che trattasi di perdite realizzate nei primi tre periodi di imposta dalla data di costituzione) e può essere operato senza limit… CONTINUA»

Dottrina Il Quotidiano del Commercialista del 12.8.2019 – “Trasformazione regressiva con trasposizione delle perdite pregresse” – Marani 

Informazioni sull'autore

Scrivi un commento